Sonora

Testimone di grandi cambiamenti storici per il paese, creatore di grandi eventi rivoluzionari, grandi lotte indigene e un importante spazio di transito commerciale in Messico. Questa terra ha dato rifugio a innumerevoli immigrati europei, asiatici, americani, indiani e familiari provenienti da tutto il mondo che cercavano di trovare un habitat simile a quello di provenienza.

Sonora ha assistito a grandi cambiamenti storici per il Paese, ideatore di grandi eventi rivoluzionari, grandi lotte indigene e un importante spazio di transito commerciale in Messico.

Questa regione è oggetto di studio da archeologi e storici che continuano a trovare resti preistorici, enormi ossa fossili che indicano che a Sonora abbondavano le aree boschive, che fungevano da tana e passaggio migratorio, sia per le persone che per le specie.

Questa terra ha ospitato innumerevoli immigrati europei, asiatici, americani, indiani e familiari da tutto il mondo che stavano cercando di trovare un habitat simile a quello di provenienza, ecco come sono stati piantati semi di innovazioni tecnologiche sul campo e frutticoltura , estrazione mineraria, bestiame, processi industriali, forgiatura del ferro, tessitura e filatura, nuovi strumenti per realizzare accessori di guerra e altri gruppi il cui lavoro era di stabilire la religione che professavano in molte città.

Un breve resoconto della nostra storia

Sonora fu costituita come entità federale dalla Legge del Congresso Generale il 13 ottobre 1830, ma fu fino al 14 marzo 1831 quando divenne effettiva e furono installate le prime autorità.

Creati come "entità", Sonora e Sinaloa si unirono nel cosiddetto Stato occidentale, formato nel 1824 per mezzo dell'atto costitutivo della Federazione.

Siamo il risultato delle capitolazioni tenute nel marzo 1637, tra il generale Pedro de Perea e il viceré della Nuova Spagna, duca di Escalona.

Il generale di Perea, di fronte alle sue incursioni e conquiste, assicurò il dominio spagnolo in questa regione, che chiamò "Nueva Andalucía".

Il nome di Sonora fu promosso fino al 1648.

Una grande avventura di conquista missionaria ebbe luogo a Sonora quando prevalevano gruppi etnici che professavano altre pratiche religiose; qui sono state condotte favolose campagne di sensibilizzazione, lunghi viaggi a cavallo attraverso luoghi bruschi ed eminentemente deserti, combattimenti frontali con strani gruppi che erano dedicati al saccheggio dei passanti, formazione morale e tecnica e molte cose che hanno gettato le basi per il cambiamento a livello regionale, dove interi villaggi sono stati trasformati in base a queste aspettative, tutto ciò è stato instillato in noi dal padre gesuita Don Eusebio Francisco Kino, con le sue 40 spedizioni in 24 anni, lasciando così una grande eredità di opere e percorsi ampiamente riconosciuti.

Fu fondatore e organizzatore delle missioni del nord dello stato, come la Pimería Alta; Vale la pena ricordare che durante il suo viaggio ha costruito innumerevoli chiese, come parte della sua grande eredità.

26 anni dopo il Compimento dell'indipendenza del Messico, Sonora ha subito la perdita di una parte importante del suo territorio. Quando la guerra fu dichiarata con gli Stati Uniti nel 1847, nel "Trattato di La Mesilla" abbiamo perso più del 50% della sua terra, 109 chilometri quadrati.

Al tempo della Riforma, lo Stato subì un'altra invasione nel marzo 1865 dell'esercito francese. La battaglia fu combattuta ad Alamos, per questo motivo si chiama "La battaglia di Alamos".

Anche gruppi di soldati francesi arrivarono a Hermosillo e furono sfrattati nel 1866. In queste battaglie, spiccarono i generali repubblicani Ignacio Pesquería, Jesús García Morales e Ángel Martínez.

Già al tempo della Rivoluzione, Sonora si è distinta come la culla della Rivoluzione per essere il luogo in cui il primo movimento operaio è sorto con lo sciopero Cananea nel 1906, ispirando successivamente lo sciopero Río Blanco nello stato di Veracruz e in seguito il lotta armata del 1910, quando iniziò la Rivoluzione messicana.

Nel 1929 i generali di Sonora Álvaro Obregón, Abelardo L. Rodríguez, Benjamín Hill e Plutarco Elías Calles, elaborarono il “Plan de Agua Prieta” il 13 aprile 1920, contro il presidente Venustiano Carranza.

Nello stesso anno quattro Sonorani occuparono la presidenza della Repubblica: Adolfo de la Huerta nel 1920; Álvaro Obregón nello stesso anno; Plutarco Elías Calles nel 1924 e Abelardo L. Rodríguez nel 1932.

La storia di Sonora è piena di capitoli di grande rilevanza che ci parlano di una città ricca di tradizioni, sforzi e perseveranza per superare le sfide naturali.

Il nostro stato è stato fonte di ispirazione per molti autori musicali, inni e ha anche favorito lo sviluppo di gruppi "norteño" la cui identità è unica per il loro talento e tipo di musica.

Oggi Sonora si distingue per la sua modernità e per combattere le avversità climatiche con clamoroso successo.

Incanta i visitatori con i suoi numerosi spazi turistici, l'ospitalità della sua gente, la gastronomia e con le tracce della storia che prevalgono nelle costruzioni, nei petroglifi, nei fossili e nelle tradizioni indigene, rendendo questa terra un luogo magico.

Lunga vita a Sonora!

etnie

Conosciuto con il nome dato dai colonizzatori, la maggior parte dei gruppi indigeni di Sonora si definisce "il popolo" nelle loro lingue. Delle nove città in cui erano originariamente divise, otto rimangono ancora unite, per lo più indigene e altre con un soggiorno di poco più di 100 anni nello Stato. Gli otto gruppi etnici viventi sono Pimas, Cucapás, Mayos, Guarijíos, Kikapús, Yaquis, Pápagos e Seris. Queste "persone" sono state caratterizzate dalla loro persistenza e dalla loro notevole capacità di adattamento a un ambiente troppo ostile ed esigente. Sebbene le loro culture oggi abbiano rispetto e riconoscimento, molte di esse rischiano di scomparire come il Cucapá, situato nel comune di San Luis Río in Colorado, che ha una popolazione di poco meno di 80 abitanti. E il Kikapoo, originario del Nordest degli Stati Uniti, ma si stabilì nella città di Bacerac poco più di un secolo fa; la sua popolazione è di circa 90 persone.

D'altra parte, lo Yaquis (yoheme), la cultura più rappresentativa di Sonora, è un gruppo etnico che ha una popolazione di 33 mila abitanti ed è distribuito in otto città nel sud dello stato. I suoi vicini, i Mayos (yóreme), sono la città più numerosa (75 mila persone) ed è distribuita nei comuni di Huatabampo, Etchojoa, Navojoa, Quiriego e Álamos. Entrambi i gruppi etnici sono ricchi di artigianato e tradizioni, mantengono vive le loro lingue e hanno un profondo senso religioso che può essere apprezzato nei loro riti e feste durante la Pasqua.

Il Seris (Comca'ac), forse i più antichi abitanti di queste terre, si trovano sulla costa centrale dell'entità e su Isla del Tiburón. Hanno una popolazione di 650 abitanti ma la loro cultura è ricca di tradizioni e il loro artigianato fatto di legno di ferro e torote prieto è conosciuto in tutto il mondo.

Ci sono anche altri gruppi etnici come i Papagos (Tohono o'odham), nel deserto tra gli stati di Sonora e Arizona; i Guarijíos (Makurawe), che vivono ai piedi della Sierra Madre Occidental e dei Pimas (O'ob), sparsi in alcune aree tra Yécora e le città nello stato di Chihuahua. È anche importante notare che esiste una comunità indigena Triqui dello stato di Oaxaca stabilita sulla costa di Hermosillo. Poche o numerose, queste popolazioni indigene devono molte delle tradizioni che abbiamo ereditato e dobbiamo aiutarle a preservare la loro cultura.

Le danze indigene più importanti sono la Deer Dance, la Páscola Dance e la Matachines Dance, che si svolgono principalmente nel sud dello Stato.

Festival

Alcuni dei festival culturali più importanti dello stato sono il Festival Alfonso Ortiz Tirado (FAOT) ad Álamos, le Fiestas del Pitic a Hermosillo, le Fiestas de San Francisco a Magdalena de Kino e il Carnevale di Guaymas.

Musei

I musei più rappresentativi di Sonora sono il Museo d'Arte di Sonora (Musas) e il Museo di cultura popolare di Hemrosillo, il Museo Costumbrista di Sonora ad Álamos, il Museo House del generale Álvaro Obregón a Huatabampo, il Museo Etnico degli Yaquis a Cócorit, Lasciami il Museo Comca'ac (del Seris) a Bahía de Kino, Hermosillo; il Museo storico regionale di Ures a Ures, il Museo Silvestre Rodríguez a Nacozari de García e il Museo della lotta dei lavoratori a Cananea.

ARROSTO

Il tradizionale barbecue a carbone di manzo, accompagnato da salse messicane, fagioli e tortillas di farina, è il piatto Sonoran più popolare in occasione di feste ed eventi in tutto lo Stato. Hermosillo è considerata la capitale della carne arrosto; Ha persino detenuto il Guinness Record per "Il più grande arrosto di manzo al mondo".

FRUTTI DI MARE

Fresco o cotto, i frutti di mare fanno parte dell'offerta culinaria delle principali destinazioni di Sonora, che si tratti di spiaggia o città. Cocktail, toast, tacos, vongole e ostriche nel loro guscio, tra le altre prelibatezze del mare, compongono il menu di innumerevoli stabilimenti, dai carretti ai ristoranti premiati.

CANI CALDI

Originariamente un piatto nordamericano, l'hot dog, l'hot dog, il jotcho o il dogo sono stati tropicalizzati a Sonora includendo ad esempio ingredienti come fagioli cotti, salsa messicana, funghi o guacamole. Ogni città ha il suo stile, quindi trovare il più delizioso è un esercizio gastronomico divertente e gustoso.

CARNE ESSICCATA

Ciudad Obregón ha uno dei migliori salumi del paese. Fortunatamente, questo piatto può essere trovato anche nella capitale e in alcune altre città dello Stato. È un manzo stagionato al sole, con limone e sale; una volta abbronzato, viene arrostito per firmare il capolavoro. Provalo con i loro fagioli, involtini di formaggio grigliati e salse varie.

WAKABAKI o COTTO

Preparato con carne e osso di manzo, ceci, fagioli, zucca, carote, fagiolini, cavolo, mais e spezie; accompagnato da tortillas di farina di ascelle.

Bacanora

È un distillato originario dell'omonimo comune, a Sonora. È fatto dalla cottura, fermentazione e distillazione di agave, nonché tequila e mezcal. Dopo le recenti certificazioni, la bacanora Sonoran, una bevanda regionale, può ora essere commercializzata a livello internazionale.

TORTILLA DI FARINE

Gorditas, taqueras o grandi per asini altrettanto grandi, le tortillas di farina sono un'arte nella loro preparazione e una delizia per il palato. La Sonora può essere consumata da sola, con un po 'di burro o con tutti i tipi di piatti, dalla carne arrosto ai brodi e stufati tradizionali. Provane uno nuovo!

COYOTAS

Tra il biscotto e l'empanada si trova questo dessert Sonoran a base di farina di grano, accorciamento, zucchero e, tradizionalmente, zucchero di canna. Oggi ci sono diversi sapori e persino pieni di neve, come a Caborca. Per molti, dopo un buon arrosto di manzo, un delizioso coyota e un caffè da una borsa.

Chiltepin

L'avvertimento arriva prima di aggiungere il peperoncino ai piatti poiché il prurito è inversamente proporzionale alle sue dimensioni.