Morelia

Nella valle del Guayangareo, i primi resti umani sono apparsi fino al VII secolo e sono stati collegati alla cultura Teotihuacan; Si trovavano vicino alla diga di Cointizio, nonché sulla collina di Santa María. Il luogo fu spopolato poco dopo e occupato di nuovo fino alla fondazione dei Matlatzincas (seconda metà del XV secolo), che arrivarono con il consenso dei sovrani Purépecha per il loro supporto nella lotta contro i Tecos dell'attuale territorio di Jalisco.

Morelia (dal 1545 al 1828, Valladolid) è una città del Messico centro-occidentale, essendo la capitale dello stato di Michoacán de Ocampo e capo dell'omonimo comune. La città si trova nella valle del Guayangareo, formata da una piega dell'Asse neovolcanica trasversale, nella regione dello stato della Morelia, nella parte centro-occidentale del paese, ad un'altitudine di oltre 1900 metri sul livello del mare.

Questa è la città più estesa e popolata dello stato di Michoacán con 675,973 nel suo nucleo urbano (la città stessa) secondo la stima ufficiale per l'anno 2020 del Consiglio Nazionale della Popolazione CONAPO, mentre il comune conta 825,585 abitanti. e la sua area metropolitana con 962,555 abitanti, costituendo così il 22 °. L'area metropolitana più popolata del paese e il 26. in termini di prodotto interno lordo (PIL). Anche Morelia è la città più importante dello stato dal punto di vista sociale, politico, economico, culturale ed educativo. Ospita l'Università Michoacán di San Nicolás de Hidalgo, comunemente nota come Nicolaita, una delle università più importanti del Messico e la prima istituzione di istruzione superiore nel continente americano. Morelia è considerata una delle città più rappresentative del periodo vicereale del Messico, identificata soprattutto dai suoi edifici di cava rosa, il suo acquedotto, le piazze, i palazzi, i templi e i conventi, ma soprattutto spicca la sua cattedrale. Grazie alla rilevanza dei suoi edifici del XVI, XVII e XVIII secolo e agli eventi storici che vi si sono sviluppati, il centro storico di Morelia è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1991.

Morelia occupa un posto molto importante nella storia del paese, a causa degli eventi storici e dei personaggi che sono nati o vissuti in esso, come José María Morelos y Pavón, Agustín de Iturbide, Josefa Ortiz de Domínguez, nonché due presidenti del Messico, poeti e compositori. Anche la culla dei principali cospiratori di Valladolid come José Mariano Michelena e José María García Obeso.

La principale attività economica di Morelia sono i servizi, in particolare finanziario, immobiliare e turistico, seguito dal settore delle costruzioni, manifatturiero e, in definitiva le attività del settore primario. Come parte della sua vita turistica attiva, la città è sede di importanti festival annuali culturali e festival internazionali di musica, organo, cinema e cibo.

Morelia ha una gastronomia derivante dalla combinazione dell'antica cucina Purépecha con la cucina europea. Alcuni degli antojitos di questa città sono il placero di pollo, pollo servito con patate, carote ed enchiladas immerse in una spessa salsa di peperoncino; le corone, i tamales triangolari avvolti in foglie di mais verde e gli uchepos, i giovani tamales di mais bagnati con la crema o serviti da accompagnamento agli stufati. Altre prelibatezze includono il churipo, un brodo a base di peperoncino rosso, carne di manzo e verdure; atapakua, uno stufato i cui ingredienti di base sono mais e peperoncino e accompagnato da carne e formaggio; le famose carnitas, il brodo di michi, preparato con pesce e fichi d'india; la morisqueta, un piatto di riso, fagioli e arrosto di maiale e l'aporreadillo, strisce di carne secca fritta con uovo e peperoncino. Tra i dessert, i chongos di Zamora, una specie di cagliata di latte molto dolce e di frutta.

Ci sono anche le frittelle, il panna, la frutta in scatola, il cioccolato metate, le nevicate rinfrescanti di pasta, a base di vaniglia, uova, latte e zucchero e, naturalmente, le famose Moreliane, wafer di tipo wafer con latte bruciato e zucchero. L'atole di vari ingredienti come il mora, il tamarindo, il serpente a sonagli e le erbe aromatiche, vale anche la pena menzionare i gazpachos costituiti da frutta tritata e preparati con succo di arancia, limone, formaggio e cipolla. Tra le bevande c'è la canna di brandy Caranda. Menzionando anche il già noto Mezcal che viene prodotto nei comuni al confine con la città di Morelia